fbpx
  • Type:
  • Genre:
  • Duration:
  • Average Rating:

Il Nemico n° 1 è la Continuità. Ecco il perché.

Il Nemico n° 1 è la Continuità. Ecco il perché.

Qui Giovanni Redi e oggi voglio denunciare il mio nemico più grande. Quello che combatto da anni e che dovreste combattere anche voi.

Di cosa sto parlando? Chi fa parte della community di Redi+ avrà già capito. Parlo della continuità. Tutti noi siamo fagocitati da questi ritmi assurdi ai quali veniamo iniziati, sin dalla nascita. Dallo studio al lavoro, dalle attività extra agli impegni familiari, siamo sempre di corsa. 

Eppure la giornata è fatta di 24 ore, la settimana di 168 ore di cui mediamente 40 ore dedicate al lavoro, 14 ore a mangiare 56 ore a dormire e ben 60 ore libere.

Non credi che sia l’ora di riorganizzare il proprio tempo per non perdere la salute? Per quanto il mondo si sia evoluto, abbiamo mezzi di trasporto sempre più performanti, le distanze si sono assottigliate, sembriamo incapaci di portare avanti un programma di allenamento o di continuare ad andare in palestra dopo aver sottoscritto un abbonamento.

Statisticamente 6 persone su 10 arrivano a 40 anni fuori forma

Sapete questo cosa vuol dire? Se parliamo dell’Italia stiamo parlano di quasi 3 milioni di italiani soffrono di sovrappeso. Non voglio annoiare nessuno ma credo sia inutile spiegare cosa comporta stare fuori forma.

Oggi si parla sempre di più dello stato di benessere. In qualsiasi ambito. Sul posto di lavoro, in famiglia, nelle amicizie. Stare bene con sé stessi e costruire un clima sano di benessere è un argomento che attira l’attenzione davvero di tutti.

Questo ovviamente è una cosa molto positiva. Perché i 3 milioni di persone sicuramente si saranno trovati a vivere con disagio la propria situazione fisica e avranno provato ad iscriversi in palestra.

Settembre: il mese del nuovo inizio. Ma solo se si è costanti.

Ci si allena per sé stessi. Lo dico sempre nelle mie coach. E’ importante allenarsi almeno 6 ore a settimana per sfidarsi costantemente e dedicare un momento a se stessi. Le piccole sfide fisiche permettono di temprare anche la nostra mente e aiutano l’umore e quindi la nostra socialità.

Insomma. In poche parole ti sto dicendo che non ci allena di certo per gli addominali. La community Redi+ sa che non è così. Non è una questione di muscoli ma di salute. Abbiamo già affrontati i rischi di una dieta estrema o di affidarsi ad un personal trainer che magari ha ritirato l’attestato dopo poche ore di corso magari neanche in presenza. 

Nell’attività di formazione che svolgo quotidianamente sia nelle coaching individuali che nelle lezioni di gruppo, che negli eventi dal vivo o in streaming cerco sempre di sensibilizzare sui rischi dell’incostanza di cui è vittima il 70% delle persone.

E’ a loro che bisogna parlare. Perché stanno trascurando loro stessi. Se vuoi iniziare oggi a cambiare la tua vita, a preoccuparti davvero della tua salute e a riorganizzare in maniera sana la tua giornata e le tue settimane ti invito a fare richiesta di una coaching gratuita.

Post precedente

Chi soffre di celiachia è destinato ad ingrassare?

Post successivo

Alzati e tonifica! La nuova diretta live su Redi+

Scroll to top