fbpx
  • Type:
  • Genre:
  • Duration:
  • Average Rating:

Chi soffre di celiachia è destinato ad ingrassare?

Chi soffre di celiachia è destinato ad ingrassare?

Casa Redi: la casa dove si smantellano e si mandano a quel paese le false credenze. Eh già, signori. Dietro al mondo delle diete dell’ultimo secondo, del mito della forma fisica perfetta, di digiuni forzati o della paura dello sgarro durante la dieta c’è sempre una falsa credenza.

Da anni ho iniziato a lavorare sul mindset dei miei clienti. Questo perché tutte le persone che ho incontrato, dall’imprenditore all’operaio, dalla donna in carriera alla mamma casalinga, sono state vittima di cattive abitudini o falsi miti che hanno condizionato i comportamenti sin dalla più tenera età.

D’altronde viviamo in un mondo veloce, il Covid ha fatto che allentare le relazioni umani. Tante persone si sono trovate sole a casa con la paura di uscire e di non poter più confrontarsi con nessuno. Ma ne siamo usciti con qualche paura in più e con qualche danno importante all’umore.

Proprio per questo mi piace parlare di benessere applicato alla forma fisica. Un buono stato di salute passa necessariamente dall’essere in buona forma fisica. E una sana attività fisica aiuta la mente ad essere concentrata e rilassata a seconda delle esigenze.

Smontiamo oggi l’ennesima falsa credenza ossia che chi soffre di celiachia sia destinato ad ingrassare. Il segreto è evitare calorie inutili. Per questo la piattaforma Redi+ ha deciso di affidarsi sin da subito ad una nutrizionista. Il servizio di nutrizionista online va di pari passo con il piano di allenamento.

Nella community Redi+ siamo davvero in tantissimi. E’ già capitato di parlare con celiaci disperati. Incredibilmente acquisivano peso senza motivo e quando hanno scoperto di essere celiaci hanno vissuto questa condizione come una spada di Damocle.

La verità è che basta solo affidarsi ad un professionista per trovare il modo giusto per portare avanti un’alimentazione consapevole, gustosa e varia. Anna Pilato, la nutrizionista ufficiale di Redi+ ti aiuterà a monitorare i progressi legati alla dieta.

Cosa c’è da aspettarsi? Nessun segreto particolare. Sicuramente legumi e frutta ricca di fibre, in particolare mele, fichi, castagne e frutti di bosco, lamponi soprattutto. Sì anche alla frutta secca. E tra le verdure: carciofi, broccoli, cavoli e fagiolini.

Non tutti sanno che riso, quinoa e pasta di soia sono alimenti senza glutine a basso indice glicemico e che potrai sempre concederti del cioccolato fondente.

Insomma a seconda anche delle tue preferenze verrà calibrata una dieta gustosa e nutriente che ti porterà a non avere più attacchi di fame improvvisi.

Perchè capita che si siano diffuse false credenze sulla pasta senza glutine o in generale sui prodotti gluten free?

La situazione è sempre la stessa. Lo schema si ripete: aumenta l’offerta di un prodotto/servizio. In qualche modo bisogna spingerlo. Allora diffondo l’idea (sbagliatissima!) che faccia bene.

L’alimentazione gluten free non può essere adottata da chi non è celiaco. Uno perché è diffusa la falsa credenza che la pasta senza glutine sia più leggera di quella comune, due perché chiaramente una dieta per celiaci deve bilanciare alcuni elementi nutritivi di cui è facile avere carenza.

“Il problema di fondo è la mancanza di una solida educazione alimentare” – ha dichiarato Anna Pilato, la nutrizionista di Redi+ – “Sono tantissime le cose che, se ne abusiamo, ci fanno ingrassare. Nelle sessioni con Giovanni Redi ci capita di parlare con persone che hanno seguito diete senza il parere di un esperto e che, nella maggior parte dei casi, ha generato una cattiva salute. Bisogna dunque prestare molta attenzione al regime alimentare che si decide di seguire quando si inizia una dieta. Durante le coaching cerco sempre di sensibilizzare tutti i clienti Redi+ a seguire un’alimentazione sana, senza privarsi di determinati alimenti, mangiando quotidianamente frutta e verdura e diminuendo dolciumi, bevande gassate, riducendo le porzioni in generale e mangiando cinque volte al giorno per contrastare gli attacchi di fame e mantenere costante la glicemia”.

Cosa aspetti? Inizia la tua avventura oggi. Vedrai che ti divertirai senza troppa fatica.

Post precedente

Sai cosa mangiare per aumentare la massa muscolare?

Post successivo

Il Nemico n° 1 è la Continuità. Ecco il perché.

Scroll to top