fbpx
  • Type:
  • Genre:
  • Duration:
  • Average Rating:

Tornare sui propri passi è da persone intelligenti ed allenate.

Tornare sui propri passi è da persone intelligenti ed allenate. 

Scorsa settimana vi avevo parlato di una sfida nazionale. L’idea nasceva dagli attacchi poco carini che ho ricevuto principalmente nei commenti alle videotestimonianze.

Difficile trattenersi per una persona come me che si è formata sul ring, col guantone ed un pugno. Eppure ho deciso di tornare sui miei passi.

Non ho più quindici anni. Quando sei adolescente puoi permetterti di fare la testa calda. Alla mia età è giusto mettersi in discussione e riorganizzare il tutto.

Così ho fatto. Per questo non mi interessa più confrontarmi con i miei haters. Li lascio a bocca asciutta insomma.

Invece, ho deciso di lavorare di team. Sapete che ho sempre voluto, in tutti i miei progetti, un team perfetto. Ecco che chiamo in rassegna i personal trainer d’Italia, quelli che come me hanno studiato davvero, esercitano la propria professione con passione ed energia.

Durante il precedente lockdown ho aiutato diversi personal trainer a trovare l’approccio giusto per confrontarsi con clienti e palestre chiuse. Ecco che oggi di nuovo mi rivolgo a loro e li invito a costituire una sorta di “federazione”.

La squadra che vorrei costituire sarà da esempio per tutti quei clienti spaesati da commenti critici, dall’abuso del doping e dagli allenamenti non personalizzati.

Professionisti VS improvvisati palestrati da tastiera

Non importa quale sia il tuo attuale fisico, possiamo trasformarlo insieme. Ma soprattutto arrivare dove vuoi tu. I miei clienti sanno che miro a trasformarli nei campioni che vogliono essere. 

I miei genitori mi hanno insegnato che non esistono cose impossibili. Basta volerle fortissimamente e un pò (a volte tanto) impegno.

Quelli che mi denigrano (perché quando fai cose importanti succede) probabilmente sono sul divano a sfogliare chat e social tutto il giorno. Alcuni di loro hanno abusato dell’immagine del personal trainer per potersi garantire uno status symbol ma non sono diversi da alcuni truffatori che giocano con il fisico e la testa delle persone.

E voi che ne pensate? Lo sapete per me il blog è un altro canale social dove riportare le mie riflessioni. Ma questa sfida desidero che tutti, amici, parenti, clienti e conoscenti la diffondano il più possibile.

Voglio che tutti comprendano cosa si nasconde dietro ai commenti cattivi che periodicamente mi ritrovo. E’ facile parlare comodamente da casa quando non conosco la tua faccia.

Track record: tempo di bilanci

Dunque ho lanciato la piattaforma Redi+, soprannominata il Netflix del fitness ed in meno di un mese si sono iscritti ben 100 clienti vip.

Ho sviluppato un pacchetto di videolezioni ben differenziate tra di loro. Sino ad ora ne ho create ben 14 in un anno. Qual è il tuo preferito?

Ho ricevuto un milione di visualizzazioni di post e risorse video sui miei canali social in dodici mesi.

Ecco però il risultato di cui vado più fiero: ho fatto perdere una tonnellata (se considero tutti i kg persi dai miei clienti)!

Ho svolto 365 giorni di coaching in 12 mesi perché non ho mai stoppato, neanche a Natale e a Capodanno!

Più di cinquecento persone hanno comprato i prodotti brandizzati Redi+. Conosci la sezione dedicata? Scopri tutte le videolezioni ed i prodotti editoriali che ti permetteranno di acquisire consapevolezza e conoscenza del giusto approccio per diventare un vero campione.

Ho scritto due libri ed è in preparazione il terzo. 

Ho creato un’azienda che ha aiutato i gestori e i personal trainer delle palestre a guadagnare in pieno lockdown.

Ultima impresa: ho inventato il fitness a domicilio.

Prossimo obiettivo: portare quanta più gente possibile all’evento del 19 aprile Redi Senza Filtri. Ho già organizzato in precedenza dei webinar, uno di questi è stato in eurovisione. E’ ancora disponibile la pagina web dedicata “Il fitness che meriti“.

Ultimo regalo che mi sono fatto: un nuovo studio di registrazione attrezzato di modo da incrementare le sessioni live e le future videolezioni.

Post precedente

Indovina un pò? Sto per lanciare una sfida nazionale

Post successivo

Oltre 500 presenze al webinar “Redi Senza Filtri”. Al via la nuova sfida “Body Transformers”.

Scroll to top